Grill del Grillo aderisce all’iniziativa Amatriciana Solidale

Dopo il sisma il presidente di Slow Food sostiene l’idea di un blogger: «Da ogni piatto due euro in beneficenza. Evitare che la generosità si spenga dopo l’ondata emotiva iniziale».

“Futuro per Amatrice” – questo il nome del progetto dell’associazione della “chiocciolina” ramificata in tutto il mondo – «vuole essere un’iniziativa nel tempo, – spiega Carlo Petrini, fondatore e presidente di Slow Food International – per il futuro e la ricostruzione di quel paese devastato. Vogliamo contribuire a evitare il rischio che lo slancio di generosità e l’attenzione calino dopo 15 giorni quando si attenua l’onda emotiva del momento. L’amatriciana – continua Petrini – è un piatto umile simbolo di quella cultura contadina che si fonda sulla solidarietà. I fondi destinati ad Amatrice devono essere durevoli e la raccolta costante».